giovedì 21 maggio 2015

Arrivare in California partendo dal passato prossimo. Ma le scorciatoie servono?


La mia maestra delle elementari si chiamava Maria.

Era una signora preparata e distinta. 

A me sembrava già “vecchia” anche se avrà avuto più o meno la mia età di adesso. 

La mia scuola era in campagna, circondata da un giardino in cui stazionavano numerosi gatti in attesa dei resti della ricreazione. Il giardino era naturale come può esserlo solo il giardino di una piccola scuola di campagna: erba, prati di margherite e conifere.

Per me era il giardino, qualificato da quegli alberi che mi sembravano enormi, diversi da tutti quelli dei boschi vicini, nobilitati dallo scopo di ornamento ma soprattutto: non erano semplicemente cresciuti, qualcuno li aveva piantati.

Da scuola a casa c’era un cammino di circa mezz’ora, a meno di scorciatoie.

Le scorciatoie consistevano nell’intervallare il tragitto con brevi percorsi nei boschi o in grossi tubi sotterranei di cemento per lo scolo dell’acqua. Camminavamo carponi in fila indiana, i miei compagni ed io, nelle oscure condotte polverose, scansando piccoli animali e ragnatele e arrivando a destinazione in quelle condizioni pietose che di solito comportavano una ramanzina e la minaccia di passare, la prossima volta, alle vie di fatto. Né l’una né l’altra riusciva a smorzare il brivido davanti all’imbocco dei tunnel e abbiamo smesso solo quando sono diventati troppo angusti per la nostra taglia.

Perché vi racconto tutto questo?

Perché mi piace pensare che il percorso di chi scrive in questo Blog sia fatto di buoni maestri ma non di strade maestre e che prima o poi quel misto di incoscienza, timore e sbruffoneria possa riaffiorare, da qualche improbabile via, sul ciglio di una nuova carreggiata.

Per dire: nello storytelling sui tessuti siamo partiti da Tübingen, passando per Bayeux e Matisse. La mind map prevedeva ora Toile de Jouy ma il caso ha deciso Macramè e Aldina.

Chi è Aldina e che c’entra il Macramè con i tessuti?

Ne parleremo nel prossimo post naturalmente! Stay tuned! J

P.S. Al momento di scegliere le foto mi è tornata in mente un’altra scuola, questa.

E dunque ecco qui, un po’ della vecchia California. J

California - Bodega Bay

California - Bodega Bay

California - Bodega Bay

California - Bodega Bay


California - Bodega Bay

California - Bodega Bay

P.P.S. Le foto 1-2-3 sono quelle della vera scuola elementare di Bodega Bay, le altre quelle dell'edificio scelto da Hitch per la scuola de "Gli uccelli".

Follow my blog with Bloglovin