giovedì 29 gennaio 2015

Il verde altrove...Il Bosco Verticale e la lanterna magica

800 alberi,  11.000 tra perenni e tappezzanti, 5.000 arbusti e 100 specie diverse svettano sui due nuovi grattacieli di 27 e 19 piani nel quartiere Garibaldi-Repubblica di Milano.

Due ettari, distribuiti in altezza.

Il "Bosco Verticale" si è aggiudicato lo scorso anno l’ International Highrise Award che ogni due anni premia l’edificio “alto” più bello e innovativo del mondo.

Tra i 5 finalisti, scelti in una rosa di 26 dopo aver valutato 800 grattacieli realizzati negli ultimi due anni in tutto il mondo, anche il De Rotterdam (151,3 metri, a Rotterdam, nei Paesi Bassi), One Central Park (64,5 metri e 116 metri, a Sydney, Australia), Renaissance Barcelona Fira Hotel (105 metri, a Barcellona, Spagna), Sliced Porosity Block (123 metri, a Chengdu, Cina).

La giuria del Museo di Architettura di Francoforte ha ritenuto il Bosco Verticale “espressione del bisogno umano di contatto con la natura…un’idea radicale e coraggiosa per le città di domani”.


Sembrerebbe un trend ormai inarrestabile, dalla “lanterna magica” di Renzo Piano per un Palais de Justice impreziosito da ampie terrazze alberate, ai parchi sospesi, alla scuola-giardino di Boulogne-Billancourt, ai giardini verticali di Patrick Blanc.

Molto spesso poi questi progetti nascono per la riqualificazione di periferie costipate e dispotiche, anche se c’è chi sostiene che in fondo “in Centro “pòi trovà le borgate, ma in borgata er Centro nun ce lo trovi(i).


Milano - Bosco verticale


Milano - Bosco verticale

Parigi - Palais di Justice

Parigi - Palais di Justice

Paris, Boulogne Billancourt - Scuola-Giardino


P.S. Sempre per lo stesso quartiere Garibaldi-Repubblica il parco "La Biblioteca degli alberi" ospiterà 18 gruppi di alberi (ciascuno di una sola specie) su una superficie di 10 ettari e la consulenza per la scelta delle piante è stata affidata, udite udite, al “nostro” grandissimo Piet Oudolf!J

Follow my blog with Bloglovin