venerdì 23 gennaio 2015

A Kasa di… Rosario. Bilocale moderno, ispirazione green

La nostra nuova rubrica a Kasa diracconta di case (vere) che ci hanno ispirato per la loro personalità e la creatività di chi le abita.

Benvenuti a Kasa di Rosario.

Se affacciasse sui tetti di Parigi definiremmo l’appartamento romano di Rosario “grand studio”, noi possiamo tradurlo in bilocale essenziale, ma il senso è lo stesso: tutto quello che serve (un letto, un divano, una cucina attrezzata…) in un piccolo spazio ben organizzato.

Il plus? Un ampio balcone, utilizzabile per la maggior parte dell’anno, che permette allo sguardo di spingersi fino ai Castelli Romani.

La cucina (Metod di Ikea) è parte integrante del soggiorno che affaccia sul balcone di 15 mq dove il padrone di casa ama rilassarsi, accogliere gli amici, ma soprattutto coccolare le sue amate piante: un limone, aromatiche, succulente, due fioriere allestite con senecio e gaura e l’ultima arrivata, Jasmine, una piccola Dionea Muscipula.

Al delizioso tavolo toscano (dove si trovano ancora minuscole tracce lasciate dai piccoli alunni che lo usavano come scrittoio) acquistato nello storico mercatino dell’antiquariato di Ponte Milvio a Roma (ogni prima domenica del mese) Rosario ha accostato due sedie che ricordano le mitiche serie 7 di Arne Jacobsen.

L’area relax ospita invece una libreria a ponte con l’angolo TV e, di fronte, un sofà bianco minimale (Studio di Maison du Monde), un tappeto verde (Hampen di Ikea), cuscini e accessori in tinta.

Camera e bagno (separati dalla zona giorno da un piccolo disimpegno) seguono lo stesso filo conduttore, mobili moderni e dettagli vintage chic o di recupero, come la cassettina della frutta scovata nella casa siciliana del padrone di casa e usata come comodino, o il disegno a carboncino acquistato anni fa in una galleria di Londra che immancabilmente segue ogni trasloco.

Buon tour:-)
















Follow my blog with Bloglovin